Portavoce: Sante Cianci - 339/11.50.163

Vice-Portavoce: Maurizio Corvino - 347/36.10.882

Consigliere Comunale: Maurizio Vicoli - 335/54.84.135

Assessore Comunale: Anna Suriani - 334/68.43.928

sabato 27 febbraio 2010


S.E.L. sulle recinzioni balneari incalza il Sindaco

Da alcuni giorni è iniziato il toto-candidato a Sindaco per le elezioni amministrative del 2011 e, come sempre, si discute solo di nomi tralasciando ciò che effettivamente occorre alla nostra città e ai vastesi: progetti e idee.
Sinistra Ecologia Libertà (S.E.L.), la forza politica che ha come portavoce nazionale Nichi Vendola, ritiene, infatti, che - prima di parlare di nomi - ci si debba confrontare su programmi adeguati alle nuove esigenze dei cittadini, alla loro qualità della vita e ai loro bisogni.
Su questa linea la Sinistra vastese, a tempo debito, farà sentire, come nel passato, la propria voce con precise proposte di programma e di nomi.
Oggi S.E.L. è impegnata a portare a temine le tante iniziative avviate dalla Giunta di Centro-Sinistra e che, purtroppo, incontrano incomprensibili quanto ingiustificabili ostacoli alla loro completa definizione. Sottoponiamo quindi all’attenzione del Sindaco e della Giunta la questione relativa alla rimozione delle recinzioni degli stabilimenti balneari.
L’assessore Anna Suriani, dando attuazione agli impegni elettorali e rispondendo alla conforme richiesta di migliaia di vastesi - che avevano manifestato per la riappropriazione della spiaggia - ha condotto, con tenacia e determinazione, una efficace azione per il superamento di tutti gli intralci tecnici, amministrativi e legali riguardanti le recinzioni.
Alcuni importanti risultati sono stati raggiunti, altri sono ancora da raggiungere. Sinistra Ecologia Libertà, anche a nome di quelle migliaia di cittadini che hanno creduto nello sforzo di ripristino della legalità attuato da questa Amministrazione, vuole sapere quali sono i motivi che impediscono la completa attuazione dei provvedimenti adottati a riguardo la cui legittimità è stata confermata dal T.A.R. e dal Consiglio di Stato.
Sollecita il Sindaco e la Giunta a ordinare, senza dilazione, l’ABBATTIMENTO di TUTTE le recinzioni.

Nessun commento:

Posta un commento